Alle spalle dell'Australia e dell'Indonesia si collocano le Filippine. I primi progetti di coltivazione delle perle iniziarono nel '60 e si concentrarono soprattutto nel sud, a Mindanao. Altri stabilimenti sorsero in tutto l'arcipelago filippino specie nel mare di Sulu a est di Mindanao, dove si potevano trovare grosse ostriche perlifere dalle labbra dorate e argentate. Le perle generate in questa regione presentano una molteplicità di colori che abbraccia tutte le sfumature del giallo fino all'oro e al rosa.

Negli anni '70 quasi tutti i coltivatori furono costretti a ridurre le coltivazioni, se non a chiudere i battenti, a causa di una logistica insufficiente, di deboli basi finanziarie, di una politica dubbia e di una sicurezza insufficiente.

Comunque si trattò solo di un decennio, perché negli anni '80 stabilimenti con basi finanziarie più solide vennero installati sull'isola di Palawan e a Bugsuk. Tuttora queste zone restano le principali isole di produzione nelle Filippine.
Fino a qualche tempo fa tutte le ostriche utilizzate per la coltivazione di perle nelle Filippine venivano pescate dai pescatori indigeni in mare aperto, oggi invece, come in Indonesia, le ostriche vengono per la maggior parte riprodotte in vivaio.

L'industria perlifera nelle Filippine è destinata a crescere, anche se oggi la stima di produzione si aggira intorno a solo 300 kg all'anno.
Giappone | Australia | Indonesia | Filippine | Tahiti | Cina
Il mondo delle perle | Conoscere le perle | Chi siamo | News | Mappa del sito
Meneghetti  P.zza Diaz 7  20123 Milano Italia
Tel. +39.02.86461134 Fax +39.02.72023708  info@meneghettipearls.com

Home